Abstract

Lo sciatore “potente” 2: un profilo

[…] Quale atleta o professionista? Per quale organizzazione? Per quale contesto, società, cultura?Riteniamo – con Stefano Gheno – che non vi siano “prassi neutrali” e che ancora a monte di qualsiasi azione formativa possiamo trovare una particolare antropologia, una concezione dell’uomo dalla quale discende una data ipotesi d’intervento.Continua su @Scimagazine il lavoro di lettura e trasposizione di quel particolare … Leggi tutto

Lo sciatore “potente”: ripensare il mentale nello sci alpino

Un approccio educativo alla prestazione umana, date le caratteristiche dello sci alpino, è un approccio “a lungo termine” e che tiene conto della natura relazionale della persona-atleta, del suo essere in contesto (approccio ecologico). Non esistono vie brevi o approcci sintetici al mentale, né schematismi o rappresentazioni, se non in chiave didattica. Un approccio educativo … Leggi tutto

La formazione dei tecnici di sci alpino

La formazione dei tecnici di sci alpino, tra adattamento funzionale e dinamiche generative […] l’idea, per questa stagione, è quella di articolare sulle pagine della rivista Scimagazine un discorso che dal generale, arrivi al particolare; promuovendo, secondo una sguardo “multifocale”, una visione capace di intercettare l’interesse e il contributo delle varie figure che animano il … Leggi tutto

Il “capitale sociale” in ambiente FISI

Il “capitale sociale” in ambiente FISI. Appartenenza, identità e relazione come volano di cambiamento e azione. […] la fiducia è l’aspettativa che nasce all’interno di una comunità,di un comportamento prevedibile, corretto e cooperativo, basatosu norme comunemente condivise, da parte dei suoi membri.(Fukuyama, 1996) L’articolo – apparso su Scimagazine il 17/10/2022 – è il prosieguo di un … Leggi tutto